L’iscrizione alla Camera di Commercio risale al 1925 e Annibale Cenedese, che la fondò, trasferendosi da Chiarano a Treviso, mai avrebbe immaginato di raggiungere risultati così importanti.  Ma si sa che buon sangue non mente: così passando  di padre in figlio si è arrivati alla quarta  generazione, e gli obiettivi dell’azienda hanno viaggiato sempre più lungo i binari, oggi soprattutto su quelli dell’alta velocità. 

L’impiego di tecnologie, le professionalità impiegate, fanno della Cenedese una delle aziende maggiormente riconosciute in campo nazionale nel settore delle opere di edilizia e armamento della rinnovata rete ferroviaria italiana, quella destinata all’alta velocità.

Il quartier generale della Cenedese si trova a Sant’Elena di Silea, a pochi chilometri da Treviso, immerso nella campagna che fa da contorno al fiume Sile, utilizzato come base logistica,  magazzino e centro operativo per lo sviluppo dei progetti.

La storia di questa realtà produttiva, contraddistinta per le sue capacità gestionali, manageriali e per la qualità del lavoro, parte quindi da lontano. Si pensi che a Treviso sono ancora ben nella memoria  le ‘tracce’ lasciate dal tempo e che si possono ritrovare purtroppo solo nei libri di storia e in qualche fotografia in  bianco e nero: l’ex Gil ed il palazzo della Borsa  rasi al suolo nella seconda guerra mondiale sono stati edificati dalla Cenedese. 

Diversamente oggi l’azienda ‘viaggia’ in lungo ed in largo per l’Italia  lavorando per le ferrovie, per gli interporti, per i porti. É una delle prime del settore ad aver ottenuto  la certificazione ISO UNI 9002.
Un significativo apporto nel lavoro quotidiano arriva anche dai  più stretti collaboratori che contribuiscono alla definizione e realizzazione dei progetti. 

Ed il tema della sicurezza, e  dei rischi del lavoro,  assumono forte rilevanza parlando di armamento ferroviario: sono  centrali rispetto a tutti i progetti.

Contattaci